Programma 2016

Venerdì 5 Novembre

Ore 18,00 – Locali Museo Mechanè

Presentazione del progetto " La scuola dei Carri di S.Lucia" a cura dell'associazione Tabula rasa, col partenariato della Fondazione.

Domenica 13 Novembre

Ore 12,00

Lo sparo di salve a cannone, dalle piazze dei Quartieri cittadini, annuncia la partecipazione dei Quartieri alla Festa di S.Lucia con l'allestimento dei Carri in suo onore.

Domenica 27 Novembre

Pellegrinaggio a Siracusa.

Ore 11,30

S.Messa nella cattedrale di Siracusa. Benedizione delle Lucie.

Sabato 3 dicembre

Ore 17,30 - Locali Museo Mechanè

Conferenza sul tema "Lucia santa, arte fede e tradizione"

a cura della dott.ssa Maria Teresa Di Blasi, Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania

Domenica 11 dicembre

Ore 20,30 – Piazze Duomo e Umberto

Tradizionale ed artistica entrata dei Carri di S.Lucia dei Quartieri S.Antonio e Matrice. Fuochi artificiali.

Lunedì 12 dicembre

Ore 21,00 – Piazze Duomo e Umberto

- Esecuzione dell'antica Cantata a S.Lucia a cura dei Giovani Cantanti del Quartiere Matrice

- Tradizionale ed artistica entrata dei Carri di S.Lucia dei Quartieri S.Rocco, Borrello e Purgatorio.

Domenica 11 e lunedi 12 dicembre

Le Notti dei Musei. Apertura notturna dei siti museali Mechanè e Etno-antropologico “V. Bruno” (Casa Russo Giusti)

Martedì 13 dicembre e Mercoledì 14 dicembre

Durante il transito della processione della Vara di S.Lucia, accoglienza della S.Patrona da parte dei Quartieri cittadini (esecuzione delle Cantate a cura dei Giovani cantanti dei Quartieri Purgatorio e S.Antonio).

Fuochi artificiali.

Domenica 18 dicembre

Visita ai Laboratori dei Carri della delegazione dell'Unitalsi.

Video, Foto e Multimedia

Evento non solo religioso ma anche socio-antropologico di un sorprendente spirito di assolutà gratuità.
(Vittorio Sgarbi, durante una sua visita a Belpasso nei cantieri dove si preparono i Carri)

E' un'arte tutta propria che ben si accosta alle più note pitture sul vetro, sui carretti, per le scenografie dell'opera dei pupi, dove emergono scuole e stili.
E' una forma d'arte antica che ha fatto e fa spettacolo, che conserva una funzione critica e di orientamento culturale nella società globalizzata.
Infine, con l'inserimento della voce fuori campo che narra la vicenda rappresentata, vengono ad unirsi e quindi sublimarsi nei Carri .

La cattedra universitaria del "Teatro di figura" dell'accademia delle belle arti di Firenze
ha mostrato un certo interesse per la manifestazione con l'idea di assegnare anche delle apposite tesi di laurea sull'argomento.


  • Vittorio Sgarbi

    Critico d'arte

  • I giovani cantanti

    Carristi

  • Accademia delle belle arti

    Firenze